Appuntamenti e strenne natalizie

Presentazione del restauro dell’armadio realizzato da Giovanni Maria Platina (1455-1500)

Dante Lafranconi, Vescovo di Cremona e Gian Carlo Corada, Sindaco di Cremona invitano alla presentazione del restauro dell’armadio realizzato da Giovanni Maria Platina (1455-1500).Venerdì 12 dicembre 2008 – ore 17,30
Museo civico Ala Ponzone
via Ugolani Dati, 4 Cremona

Intervengono:
Achille Bonazzi, delegato regionale ai beni culturali ecclesiastici
Mauro Lucco, docente di storia dell’arte – Università di Bologna
Vincenzo Canuti, responsabile del restauro

Per informazioni
Museo civico Ala Ponzone
via Ugolani Dati, 4 – 26100 Cremona
Per informazioni: 0372.407269
museo.alaponzone@comune.cremona.it
http://musei.comune.cremona.it

———————————————————————————————–

Presentazione del volume “Il Quattrocento – Cremona nel ducato di Milano”

Sabato 13 dicembre 2008 – ore 18.00
presso il Teatro Amilcare Ponchielli,
corso Vittorio Emanuele II, 52
Cremona

verrà presentato il volume sulla storia di Cremona “Il Quattrocento – Cremona nel ducato di Milano” (1395-1535)

Interverrà Philippe Daverio, critico d’arte.
Sarà presente Giorgio Chittolini, coordinatore del volume.

Scarica l’invito (Formato PDF – 102 Kb)

Un altro fondamentale ‘tassello’, al quale faranno seguito almeno altri due volumi, va dunque a completare l’imponente mosaico de “La Storia di Cremona”, aggiungendosi ai precedenti cinque capitoli intitolati ripettivamente: L’Età antica, Dall’Alto Medioevo all’Età comunale, Il Trecento- Chiesa e Cultura (VIII-XIV secolo), L’età degli Asburgo di Spagna (1535-1707), L’Ottocento.
Le linee guida de “Il Quattrocento – Cremona nel Ducato di Milano (1395-1535)” sono state illustrate nella conferenza stampa del 10 dicembre scorso da Maria Luisa Corsi, cui si deve la cura redazionale dell’opera, che ha sottolineato come, a differenza del Trecento, periodo su cui vertono pochi studi ufficiali, il XV secolo non manca di contributi critici , benchè incentrati sugli aspetti artistici della Cremona sforzesca.
Il nuovo volume punta invece a scoprire e ad approfondire tematiche che riguardano l’intero sviluppo sociale cremonese, concentrandosi sui ceti nobiliari e sui detentori della ricchezza economica, portando alla luce le diverse fazioni cittadine e i rapporti col potere centrale.

Nei diversi saggi che compongono il volume, e in particolare in quello redatto da Valeria Leoni ‘La memoria della città. Aspetti della produzione documentaria e della conservazione archivistica alla fine del Medioevo’, possibile cogliere il passaggio tutte le implicazioni e le dinamiche del passaggio dal medioevo all’età moderna nella nostra città.Ancora Maria Luisa Corsi ha sottolineato la scelta – difficile e poco popolare – di corredare il volume con immagini che “valorizzano i documenti custoditi nei nostri archivi piuttosto che con più ‘spettacolari’ immagini artistiche”.

I testi contenuti nel volume portano la firma di: Letizia Arcangeli, Rita Barbisotti, Giorgio Chittolini, Nadia Covini, Mariarosa Cortesi, Potito d’Arcangelo, Andrea Foglia, Andrea Gamberini, Valeria Leoni, Patrizia Mainoni, Mario Marubbi, Monica Visioli.

Ricordiamo infine che il volume funge da strenna natalizia per la Banca Cremonese di Credito Cooperativo.  Il volume sarà però reperibile nelle migliori librerie di Cremona e d’Italia a partire dalla prossima primavera.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Massimo Valeri ha detto:

    Volume di qualità media, alcuni saggi sinceramente potevan essere condotti con maggior rigore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...