“Il mondo in biblioteca/La biblioteca nel mondo” Convegno Stelline 2009

Il 12 e 13 marzo prossimi si svolgerà, come sempre a Milano presso il Palazzo delle Stelline, la quattordicesima edizione del “Convegno delle Stelline”, imprescindibile appuntamento di approfondimento professionale per bibliotecari che giungeranno da tutta Italia.

Il tema di quest’anno appare quanto mai attuale: “IL MONDO IN BIBLIOTECA/LA BIBLIOTECA NEL MONDO.Verso l’internazionalizzazione del servizio e della professione”.

Dalla newsletter 11/2008 di “BIBLIOTECHE OGGI”:

Il Convegno intende approfondire il processo di internazionalizzazione della biblioteca e della professione del bibliotecario, chiamati sempre più a misurarsi con una dimensione che va oltre i confini nazionali. Allo stesso modo  le discipline su cui si fondano le strategie del servizio e le competenze di chi lo gestisce  tendono a definire il loro statuto secondo logiche e standard  internazionali, che dovrebbero mirare all’armonizzazione delle diversità culturali piuttosto che all’imposizione di un unico modello.
In questo quadro il Convegno dedicherà particolare attenzione a  come l’Italia si pone nel contesto internazionale e a come le tendenze in atto a livello internazionale stanno incidendo sulla teoria e la pratica della biblioteca nel nostro Paese.
Inevitabile che in questa prospettiva il Convegno delle Stelline si proponga anche  come ponte nei confronti del Congresso IFLA, stabilendo un nesso preciso con l’evento che si terrà  ad agosto a Milano e che vedrà la partecipazione di migliaia di bibliotecari provenienti da tutto il mondo.
Ciò che si vorrebbe veicolare anche  attraverso il Convegno delle Stelline è un invito esplicito ai bibliotecari italiani a partecipare attivamente ai processi di elaborazione internazionali, fornendo il proprio apporto e puntando sul confronto di esperienze come terreno di crescita, nella consapevolezza di essere portatori di  una specificità, di una tradizione biblioteconomica e al tempo stesso di una spinta alla modernizzazione di cui si cominciano a cogliere i primi frutti, pur tra difficoltà economiche e ritardi culturali.
“Il mondo in biblioteca/La biblioteca nel mondo” significa anche attitudine della biblioteca ad accogliere il mondo  e al tempo stesso a proiettarsi nel mondo. A confrontarsi. A crescere all’interno di una comunità professionale e di una pratica di servizio che sono sempre più internazionali e globali, in ciò favoriti da fenomeni come quello della rete, che permette a ogni utente di essere sempre più fruitore di risorse locali e al tempo stesso  remote in un’ottica di biblioteca senza confini che, ricorrendo a un suggestivo gioco di parole, ci piacerebbe definire “sconfinata”. Immagine, quest’ultima, che rimanda a sua volta alla necessità di approfondire le scelte attraverso cui la biblioteca realizza una  reale capacità  di far convivere al proprio interno culture diverse e a conciliare la proiezione   globale con l’esigenza di interpretare e valorizzare  l’identità culturale (peraltro anch’essa in continua mutazione) della comunità che la esprime.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...